Marrakech: il Marocco affila le armi per crescere in competitività

Esperti internazionali di moda e di marketing hanno preso parte all’Incontro Internazionale del tessile e dell’abbigliamento marocchino che si è svolto a Marrakech il 17 ottobre. La giornata, densa di interventi e di tavole rotonde, è stata promossa da Amith, l’Associazione industriali tessili e dell’abbigliamento marocchini, e organizzata in collaborazione con l’Istituto Francese della Moda.
"Il nostro primo obiettivo è stato creare una rottura con il passato e comunicare in maniera forte che non si può avanzare se non ci si rimette in gioco", ha detto Salah-Eddine Mezouar, presidente dell’Associazione. La necessità di instaurare un nuovo dialogo con il potere politico e con le strutture finanziarie - che riconoscono peraltro al settore un ruolo importante nell’economia del Paese dato che il 35 per cento delle esportazioni marocchine dipende dal tessile-abbigliamento - è stata sottolineata anche dal primo ministro, Driss Jettou, e dal consigliere del re, André Azoulay, che hanno rispettivamente aperto e chiuso i lavori.
La giornata si è conclusa con la sfilata di due stilisti emergenti, Noureddine Amir e Karim Tassi, ospitata a Ksar Char-Bagh, nel cuore del suggestivo palmeto di Marrakech.
t.m.
stats