Marzotto: Canova scende al 9,675% nel capitale

Canova Partecipazioni scende al 9,675% nell’azionariato di Marzotto, dopo la cessione, comunicata oggi, del 3,212% del capitale a un prezzo unitario di 3,936 euro per azione.
L’operazione si inserisce nell’ambito di un mandato della stessa Canova a Mediobanca, incaricata di cedere “una quota fino al 10% del capitale ordinario di Marzotto”. Lo scorso venerdì, infatti, la Consob aveva dato comunicazione della vendita (a 3,87 euro per azione) di un altro 6,788% della partecipazione di Canova in Marzotto ad Andrea Donà Dalle Rose (vicepresidente della società di Valdagno e di Valentino Fashion Group), salito così nell’azionariato del gruppo dal 2,411% al 9,19%.
Con queste due vendite Canova Partecipazioni, holding guidata da Dario Segre e Antonio Favrin (rispettivamente consigliere di amministrazione e presidente di Marzotto), è scesa nel capitale della società tessile dal 19,6% al 9,675%, lasciando a Umberto Marzotto la quota di maggioranza (13,1%). La quota residua, fa sapere Canova in un comunicato, sarà mantenuta nella convinzione che Marzotto “abbia tutte le potenzialità per incrementare i risultati”.
Le cessioni, invece, permettono alla la holding, che detiene anche il 20,636% di Valentino Fashion Group e una partecipazione in Jolly Hotel, di liberare risorse per cogliere altre opportunità di investimento.
g.m.
stats