Marzotto all'inaugurazione di Pitti: "Un'edizione all'insegna della ripresa"

"La nostra impressione è che l'edizione attuale di Pitti Uomo sia di forte ripresa economica, soprattutto sul mercato internazionale": con queste parole Gaetano Marzotto, presidente dell'ente fieristico (nella foto, mentre consegna il premio Pitti Immagine Uomo a Claudio Marenzi di Herno), ha inaugurato stamani a Firenze l'80esima edizione della kermesse maschile, in scena nel capoluogo toscano fino al 17 giugno.
Al tavolo dei relatori, tra gli altri, il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, Michele Tronconi a capo di Sistema Moda Italia e Jacopo Morelli, presidente nazionale Giovani Imprenditori di Confindustria.
Marzotto ha incentrato il suo intervento sullo sforzo che Pitti sta facendo per valorizzare le nuove idee e i talenti emergenti del settore, con padiglioni dedicati come New Beat(s) e My Factory, o eventi collaterali come il concorso Who is on Next?. "Sappiamo - ha aggiunto - che nel nostro Paese il 30% dei giovani non ha un posto di lavoro e, se entriamo nel dettaglio, al Sud si sale al 40%". Il presidente ha poi accennato ai brand presenti in fiera: "Ci sono più di 1.100 espositori - ha sottolineato - che hanno la necessità di essere intelligenti non solo nei prodotti, ma anche (e soprattutto) nei processi".
Michele Tronconi ha invece ricordato come nell'anno delle celebrazioni per il 150esimo dell'Unità d'Italia sia importante il ricordo di questa data fondamentale per la nostra storia, nell'ottica di ravvivare la sfida e di investire nel medio-lungo termine. "Le iniziative come Pitti sono importanti perché danno visibilità - ha continuato - ma dobbiamo saper fare sinergia, per esempio con il turismo, promuovendo la Penisola in modo da portare i cittadini del mondo in Italia".
Jacopo Morelli è tornato a parlare di under 30 e lavoro, facendo presente che ogni ragazzo disoccupato è potenzialmente una risorsa sprecata. Per questo ha puntualizzato come l'associazione da lui presieduta stia portando avanti un progetto per l'abbattimento delle aliquote nei confronti dei nuovi imprenditori. "Siamo convinti - ha aggiunto - che vivere in una nazione democratica significhi anche dare la possibilità ai giovani di tutte le classi sociali di aprire una propria attività, favorendoli a livello fiscale".
Enrico Rossi ha illustrato il progetto di riqualificazione della Fortezza da Basso (accanto ai relatori è stato sistemato un plastico dell’area), precisando che la realtà della fiera fiorentina è sicuramente unica al mondo e che quindi è di estrema importanza intervenire presto e bene.
Un particolare richiamo anche al ruolo trainante delle esportazioni: “Grazie alla globalizzazione - ha precisato Rossi - si è formata, specialmente nelle aree emergenti a livello mondiale, una nuova borghesia ed è a questi potenziali clienti che la moda deve guardare per le sfide future”.
A conclusione della cerimonia di apertura sono stati consegnati i premi di Pitti Immagine: “Pitti Uomo” al marchio Herno, “Alla carriera” a Cristina Brigidini e “Pitti Best Friend” a German Martinez.
m.m.
stats