Marzotto e Verzoletto: siglata una joint-venture per i filati lanieri

Raggiunta l’intesa tra Marzotto e Verzoletto per la costituzione di una nuova società nel settore dei filati lanieri per la maglieria in pura lana, misto acrilico e cardato. La joint-venture, con un fatturato 2004 aggregato di 122 milioni di euro (69 realizzati da Marzotto e 53 da Verzoletto) e una produzione totale di 15 milioni di chili annui, “rappresenterà – dice un comunicato - il primo gruppo in Europa per volumi”.
L’integrazione verrà effettuata tramite conferimento dei rispettivi rami d’azienda Lanerossi Filati (Marzotto) e Manifatture Lane Folco (Verzoletto), operanti nel settore dei filati lanieri per l’industria della maglieria, in una società di nuova costituzione, il cui capitale sarà detenuto in misura eguale dai due gruppi. L’operazione comprende le attività produttive e commerciali, inclusi i marchi Lanerossi Filati, Folco e Martex.
“All’interno di un settore, quello dei filati lanieri – spiegano i protagonisti dell’accordo – che negli ultimi anni ha assistito a una contrazione della domanda e a un intesificarsi della concorrenza da parte dei Paesi extra-Ue, l’operazione di joint-venture costituisce una risposta nuova, nel panorama tessile italiano, volta ad affrontare con successo il mercato globale”. Negli obiettivi delle due aziende, la partnership “sarà in grado di generare significative sinergie attraverso la specializzazione e ottimizzazione dei siti produttivi, l’integrazione delle rispettive reti commerciali e logistiche, il potenziamento della gamma di prodotto, nonché la razionalizzazione delle strutture generali”.
In particolare, secondo Marzotto, l’iniziativa è in linea con la strategia – dichiarata nell’ambito dell’annunciata scissione dell’attività relativa all’abbigliamento – che punta a “raggiungere una posizione di leadership e di polo aggregante all’interno del tessile europeo e mondiale”.
a.t.
stats