Marzotto: joint venture con Youngor per entrare nel mercato cinese

Si rafforza la presenza di Marzotto in Cina. Con una joint venture siglata ieri tra la società di Valdagno, l’azienda cinese Youngor e la trading giapponese Itochu, Marzotto mette a disposizione del lanificio Youngor competenze e tecnologie per migliorare gli standard di qualità e servizio.
L’accordo rafforza la joint venture già operativa dal 2002 tra Youngor e Itochu. Ma, soprattutto, la presenza di uno stabilimento tessile in Cina dovrebbe consentire a Marzotto di accelerare la propria strategia di penetrazione e sviluppo nel mercato cinese, oltre a rispondere con maggiore tempestività ai grandi clienti europei e statunitensi che acquistano capi confezionati in questo Paese.
g.m.
stats