Marzotto studia un nuovo polo dei filati con Verzoletto

In vista un nuovo polo dei filati. Il gruppo Marzotto sta infatti valutando l'opportunità di creare un'alleanza con l'industriale biellese Stefano Verzoletto. A dichiararlo all'agenzia di stampa Reuters è il presidente Antonio Favrin, che non ha invece confermato lo scorporo delle attività tessili da quelle della moda, ipotizzato da uno studio di Citigroup.
L'operazione, che attualmente è in fase di studio, sarebbe coerente con le linee di sviluppo del gruppo. "Se ci saranno i presupposti la faremo: le aggregazioni in un mondo globale possono solo aiutare le aziende", ha detto il presidente del gruppo di Valdagno.
Le dichiarazioni di Antonio Favrin confermano dunque le voci che già da tempo circolavano sulla creazione di un polo italiano dei filati, annunciato circa un mese fa ad Affari & Finanza dallo stesso Stefano Verzoletto, il quale addirittura indicava come probabile scadenza dell'accordo il mese di novembre. Secondo quanto rivelato dall'industriale, l'intesa coinvolgerebbe la divisioni filati di Lanerossi per Marzotto e l'azienda vicentina Manifatture Lane Folco, che fa capo al gruppo di Biella.
v.s.
stats