Mbfg: l’utile ante imposte raddoppia nel primo trimestre

Con un aumento del giro d’affari del 19,8%, per un totale di 141,1 milioni di euro, e una crescita dell’utile operativo a 15,1 milioni (+73,5%), il Mariella Burani Fashion Group raddoppia il risultato ante imposte trimestrale, che supera quota 10 milioni.
Dal gruppo di Cavriago fanno rilevare come ai buoni risultati trimestrali abbia contribuito l’ottima performance di Antichi Pellettieri (vedi fashionmagazine.it dell’8 maggio), la crescita del network distributivo (i punti vendita diretti e in franchising sono arrivati a incidere per il 39% sui ricavi consolidati), il dinamismo di alcuni mercati emergenti (+112% la crescita in Medio Oriente, +105% quella nel Far East) e l’andamento delle vendite in Italia, trainate dai marchi Braccialini (borse e accessori) e Baldinini (calzature).
Le stime del management sono di un appeal del lusso accessibile in ascesa, soprattutto nelle aree “emerging” e, valutando i risultati della campagna vendite per l’autunno-inverno 2006/2007, di una crescita a due cifre anche in chiusura d’esercizio.
e.f.
stats