Medio Oriente: gli opening di Damiani e Chopard

Due brand storici del gioiello protagonisti di significativi opening in Medio Oriente: Chopard ha infatti avviato un flagship store ad Abu Dhabi, parallelamente a uno spazio a Dubai, all'interno dell'Hotel Atlantis. Anche Damiani investe su questa "capitale dei super ricchi" e apre presso il Dubai Mall.
Decisamente importante la superficie della boutique che Chopard - casa ginevrina famosa, oltre che per i preziosi, anche per gli orologi - ha inaugurato ad Abu Dhabi: 630 metri quadri, che fanno di questo negozio il più grande monomarca della griffe a livello mondiale. Attualmente le vetrine Chopard worldwide sono 115, tra cui spicca anche quella, nuovissima, di Dubai. In programma c'è lo sbarco a Manila e a New Delhi.
Quanto a Damiani, l'ingresso nel Dubai Mall a downtown Burj Dubai attesta, come spiega Guido Damiani, "la volontà di continuare a crescere all'estero e nel Middle East in particolare (il brand è già presente in questo emirato e a Kuwait City con due shop, ndr)". A sottolineare l'italianità di Damiani, il punto vendita - che si sviluppa su 200 metri quadri ed è frutto di una sinergia con il partner locale in franchising Al Tayer Insignia - è stato progettato da Antonio Citterio, un nome che non ha bisogno di presentazioni. Alla base del layout i concetti di qualità ed eleganza, interpretati da materiali come il legno santos, vetro ambra e ottone bronzato".
a.b.
stats