Mercato pubblicitario: finalmente un anno positivo

Nel 2003 gli investimenti in pubblicità hanno raggiunto i 7,6 miliardi di euro, crescendo del 3,3% rispetto al 2002. "Si tratta del primo risultato positivo per il settore, dopo due anni di crisi", osserva la Nielsen Media Research, che ha prodotto le statistiche. E l’abbigliamento contribuisce con un +2%.
Come spiega la società di ricerche, la crescita è cominciata lo scorso luglio, per poi continuare senza interruzioni fino a dicembre (+15%). Tra i settori trainanti oltre a quello media/editoria (+8%), anche l’alimentare e bevande/alcoolici (entrambi +5%) e l’abbigliamento (+2%). In fatto di mezzi di comunicazione, i maggiori investimenti sono stati assorbiti dalla televisione (4,1 miliardi di euro), interessata da un progresso del 4,9%. La crescita più considerevole riguarda però la radio (+15,9%), sulla quale si sono concentrati investimenti in pubblicità per 329 milioni di euro. In forte rialzo anche il cinema (+14,9%), mass media cui è, comunque, destinata la quota minore degli investimenti in advertising (quasi 83 milioni di euro).
e.f.
stats