Mercedes-Benz Fashion Week a New York: attesa per il cambio di location

Conto alla rovescia per la Mercedes-Benz Fashion Week di New York, in programma dal 9 al 16 settembre: un’edizione particolarmente significativa, perché segna il passaggio dalla storica sede del Bryant Park, logisticamente comoda per le numerose aziende che hanno le proprie sedi nel “garment district”, al Lincoln Center, una location il cui prestigio è fuori discussione.
Sono finite da poco le presentazioni delle collezioni Resort che, surclassato il ruolo di pre-collezioni, assumono sempre maggior rilievo, sia per alcuni designer americani, che quest’anno hanno messo in scena spettacoli sopra le righe, sia per gli europei, che hanno organizzato presentazioni anche oltreoceano. Non più orientate a soddisfare solo la cliente che va in vacanza ai Caraibi per spezzare l’inverno, le proposte Resort sono state nel complesso piuttosto low-key, rivolte quindi anche a un’utenza più cittadina. Tutti gli stilisti sono stati molto pacati: alcuni hanno ripreso ed elaborato proposte precedenti e nel complesso non si è visto nulla di troppo azzardato.
Intanto si avvicina la prossima edizione della Mercedes-Benz Fashion Week di New York, la cui sede è stata spostata al Lincoln Center, risultando forse poco pratica per le numerose aziende che hanno gli showroom nel “garment district”, a pochi isolati da Bryant Park, ma certamente di grande prestigio. Le sale che ospitano le rappresentazioni della New York Philarmonic e dei grandi artisti della lirica sono state incorporate, dopo una radicale ristrutturazione, in una struttura che comprende nuovi spazi più moderni, abbastanza vasti da poter accogliere il mondo della moda.
A marcare la continuità con il passato sarà la presenza di Ralph Lauren, Michael Kors, Tommy Hilfiger (che celebra il 25esimo anniversario il 12 settembre), Carolina Herrera, Anna Sui, J.Mendel, Badgley Mischka, Isaac Mizrahi, Lela Rose, Dennis Basso e Ports 1961 ma anche Oscar de la Renta, Calvin Klein, Donna Karan, Jason Wu, Maria Cornejo, Costello Tagliapietra e Ohne Titel, che opteranno per sedi alternative. C’è chi vocifera che Tom Ford sceglierà proprio la kermesse newyorkese per lanciare il suo womenswear.
c.l.
stats