Mercedes-Benz Fashion Week: le passerelle scaldano i motori

New York, Mercedes-Benz Fashion Week: per otto giorni, a partire ufficialmente da venerdì 5 settembre, la città che non dorme mai non si ferma. Vero è che, per il popolo della moda newyorkese, questa è "la" settimana che conta.
Tra sfilate nel calendario ufficiale e "off schedule", oltre ai (soliti) mostri sacri (Donna Karan, Ralph Lauren, Diane Von Furstenberg, Calvin Klein, che festeggia i 40 anni del brand, Vera Wang, Custo e altri), c'è spazio per gli "emergenti affermati" (i pupilli di Vogue America: Rodarte, Alexander Wang, Derek Lam, Phillip Lim, Trovata, Costello Tagliapietra, Rag & Bone, Marc Jacobs, Zac Posen, Anna Sui e così via), per gli italiani che onorano con la loro presenza, da sempre amatissima (Philosophy di Alberta Ferretti, Diesel Black Gold, Z Zegna, Malo, Miss Sixty) e per le new entry che sbarcano sulle passerelle con capi e idee interessanti. Fra questi ci piace citare Joanne Cordero Reyes, Jen Kao, Miguel Adrover, Frank Tell, Abigail Lorick. Joanne Cordero Reyes ha presentato alla Bumble & Bumble le sue collezioni di abiti da sera, forte di una grande esperienza nel settore avendo lavorato per Reem Acra, J. Mendel nonché avendo incontrato il favore di varie celebrity per i vari tappeti rossi che contano. Jen Kao invece presenta collezioni più architettoniche ed è già la beniamina di magazine e siti di culto nel settore. Miguel Adrover si affida a capi sartoriali, impiegando tessuti organici. Lo spagnolo Frank Tell propone semplici silhouette e ha un pedigree di lusso, soprattutto nelle relazioni personali con la stampa internazionale. Possono le luci della ribalta arrivare grazie ad un telefilm come "Lipstick jungle"? In America e per Abigail Lorick sì. Queste solo alcune delle segnalazioni per una rassegna che si preannuncia intensa: il calendario è pubblicato sul sito www.mbfashionweek.com.
m.m.
stats