Metradamo: alla ribalta con un nuovo team

Una serie di iniziative mediatiche festeggiano, a partire da questo mese, l’entrata in scena di nuovi azionisti in Metradamo, storico marchio milanese di pantaloni da donna di alta qualità. Protagonisti del progetto sono Caterina Cecarini e Marco Gaiero, rispettivamente alla guida di stile e prodotto e di direzione strategica e comunicazione, subentrati alla guida dell’azienda alla famiglia Zadra, sua fondatrice. A loro si unisce Matteo Pagliano nel ruolo di amministratore delegato e responsabile di sviluppo e mercati.
Con questa svolta il nuovo team mira al rilancio e riposizionamento del brand anche attraverso un’intensa attività di comunicazione. Per questo, per la prima volta dal 1979 - anno di nascita del marchio - il pubblico viene reso visivamente partecipe di valori e qualità che da anni distinguono Metradamo. Come la capacità, pressoché unica, di realizzare la totalità delle collezioni nelle due sedi di via Rugabella e via Savona, a garanzia di un’estrema cura e ricerca dei tessuti, assoluta perfezione del fitting di una produzione made in Italy.
Da qui, la scelta di aprire l’imminente fashion week di Milano con una performance che si terrà il 20 settembre al Teatro Arsenale e mescolerà musica, sofisticate immagini digitali e modelle che si vestiranno in scena entrando nelle immagini attraverso pioli infissi in una parete.
Novità anche in tema di distribuzione: l’obiettivo è quello di aumentare la visibilità internazionale e di raggiungere nuove aree geografiche. Se in Italia il brand può vantare una presenza d’eccellenza nelle migliori boutique (Pupi Solari e Marisa a Milano, San Carlo a Torino, Al Duca d’Aosta a Venezia), è soprattutto all’estero che esiste un enorme potenziale da esprimere. La neonata gestione riserva un occhio di riguardo al mercato già consolidato degli Stati Uniti e alle sfide rappresentate da Cina, Russia, India e Brasile.
Nel mondo Metradamo è distribuita in 350 punti vendita, con un fatturato di circa 8,5 milioni di euro previsti per il 2008 e una crescita del 15-20% stimata per il 2009.
e.b.
stats