Mi Milano Prêt-à-porter e N.O.W fashion exhibition: la seconda edizione registra 7.223 visitatori

Mi Milano Prêt-à-porter (salone che ha sostituito Milanovendemoda) e N.O.W fashion exhibition, dedicato a collezioni di pronto programmato e capsule di stagione, hanno chiuso ieri i battenti a quota 7.223 visitatori.
Mi Milano Prêt-à-porter, a Fieramilanocity con 215 espositori, ha riscontrato una crescita del 6% rispetto all’appuntamento di febbraio 2009 (l’ultimo di Milanovendemoda), con un significativo ritorno di buyer stranieri provenienti da Giappone, Corea e Russia e una buona tenuta dei compratori from Europe.
“Siamo soddisfatti di questo risultato e contenti dell’atmosfera che si è respirata in questi quattro giorni, ma si deve fare di più – commenta Enrico Pazzali, amministratore delegato di Fiera Milano -. I saloni sono uno strumento fondamentale per sostenere i diversi comparti industriali. Purtroppo nel caso della moda l’offerta fieristica si presenta molto frammentata a scapito della salute dell’intero settore”. “È quindi necessario ragionare in un’ottica di sistema e unire le forze per lavorare insieme – continua – al fine di sostenere le nostre aziende e aiutarle ad affrontare al meglio il mercato”.
Soddisfazione viene espressa anche per N.O.W fashion exhibition, la kermesse nata dalla collaborazione tra Fiera Milano Rassegne e M.seventy di Massimiliano Bizzi, che a Fieramilanocity era rappresentata da 27 brand internazionali: “Grazie alla collaborazione di Lorenzo Antonacci, anima commerciale del progetto, e allo staff di M.seventy – afferma Bizzi - abbiamo avviato una precisa attività di scouting che ci ha permesso di selezionare una rosa di brand in sintonia con il mercato, orientato a chiedere prodotti con un ottimo rapporto qualità-prezzo e in grado di soddisfare le esigenze dei clienti in tempi brevissimi. Questa è la scelta vincente di N.O.W, confermata dal positivo andamento di questa seconda edizione”.
a.t.
stats