Migliori condizioni di finanziamento per Luxottica

Migliorano durata, margini e importo del finanziamento, di circa un miliardo di euro, erogato a Luxottica nel 2004. "Questo denota la forza del gruppo nella capacità di raccolta di risorse finanziarie alle migliori condizioni di mercato", ha commentato il cfo, Enrico Cavatorta. Nelle cassaforti della famiglia del Vecchio, 1,2 miliardi di dividendi non distribuiti.
In effetti, come spiega un comunicato del gruppo dell’occhialeria, l’importo è aumentato di 390 milioni di euro ed è stata apportata una riduzione del tasso di interesse. Estesa anche la scadenza di due tranche del finanziamento che vede tra i coordinatori Bank of America, Citigroup, Unicredit, Banca Intesa e Mediobanca.
Come riporta Il Sole 24 Ore di oggi, con la fusione delle due casseforti di famiglia, Delfin e Leonardo Finanziaria (vedi fashionmagazine.it del 15 dicembre), la proprietà è stata equamente divisa tra i sei figli del fondatore Leonardo del Vecchio. Le due holding hanno generato complessivamente 270 milioni di utili e custodiscono 1,2 miliardi di dividendi non distribuiti, oltre tutto vantando debiti praticamente nulli. A contribuire maggiormente al risultato annuale è stata principalmente Delfin, come spiega il quotidiano finanziario, che lo scorso novembre ha venduto il 2,2% di Luxottica a Leonardo Finanziaria per 213 milioni di euro circa (vedi fashionmagazine.it del 30 novembre). Negli ultimi 11 mesi la holding ha anche “sostenuto” Retail Brand Alliance, la società con cui Claudio del Vecchio, figlio di Leonardo, controlla il marchio americano Brooks Brothers, sinonimo di camicie nel mondo. Delfin ha, infatti, sottoscritto un aumento di capitale per 49 milioni e ha garantito 390 milioni di dollari di affidamenti.
e.f.
stats