Milano Moda Donna: Elena Mirò dà il via alle passerelle e festeggia i 25 anni

Stamattina Milano Moda Donna ha preso il via con la sfilata di Elena Mirò, il brand in taglie morbide della Miroglio Fashion, che festeggia il 25esimo anniversario. In passerella top model "curves size", come Lizzie Miller e Kate Dillon, a dimostrazione che si può essere belle e seducenti anche senza essere schiave della bilancia.
È dal 2005 che Elena Mirò ha fatto il suo ingresso nel calendario ufficiale di Milano Moda Donna, come primo e unico portavoce di una femminilità morbida e generosa che, lungi dall’occultarsi, calca con personalità ed eleganza le stesse passerelle destinate a ragazze filiformi.
Una “rivoluzione morbida”, come la chiamano con orgoglio ad Alba, iniziata 25 anni fa, nel 1985, anticipando prima e poi assecondando, grazie anche a scelte di grande coraggio strategico, il formarsi di una diversa sensibilità estetica nel concepire il corpo femminile: scelte valse a Elena Miroglio nel 2007 il titolo di Cavaliere della Repubblica, con cui il presidente Giorgio Napolitano ha riconosciuto il contributo dato dal brand per “emancipare le donne da un concetto estetico restrittivo”.
Un contributo che oggi, a Milano Moda Donna, si è rinnovato per l’autunno-inverno 2010/2011 con una collezione giocata sulla contaminazione tra occidente e oriente, all’isegna di suggestioni cromatiche e grafiche che conferivano ai capi un taglio decisamente moderno: morbide onde platino su tailleur dalle spalle marcate, longuette aderenti abbinate a giacche sartoriali, abiti sagomati che valorizzano il punto vita.
Nel parterre anche Antonella Clerici che ha detto: "Sono molto vicina alla filosofia di Elena Mirò. Mi sento parte in causa e questo è il motivo della mia presenza. Mi considero una donna generosa nel fisico e negli affetti. Penso di averlo dimostrato a Sanremo. Di aver 'riempito' con il mio fisico e il mio sorriso lo schermo. E penso che la filosofia di questo marchio sia la sintesi di questi elementi. Rotondità, curve unite e approccio positivo alla vita. Allegria, ironia, il sorriso prima di ogni altra cosa".
c.mo.
stats