Milano Moda Donna ai nastri di partenza con 137 collezioni

Conclusasi la fashion week di New York e Londra e in attesa degli show parigini, l'attenzione degli operatori si sposta su Milano Moda Donna per le presentazioni delle nuove proposte di prêt-à-porter femminile per l'autunno-inverno 2012/2013, in programma da domani al 28 febbraio.
Il cuore pulsante della manifestazione sarà il quadrilatero del centro cittadino che comprende il fashion hub di Palazzo Giureconsulti e le sale sfilate a Palazzo Clerici, al Circolo Filologico e soprattutto al Castello Sforzesco.
Il programma prevede 137 collezioni, 72 sfilate di tutti i grandi nomi del made in Italy, 53 presentazioni di marchi e altri 17 su appuntamento. Gli oltre 2mila giornalisti, di cui 500 stranieri provenienti da 37 Paesi, potranno assistere alle sfilate dei grandi nomi della moda- tra cui Gucci, Alberta Ferretti, Prada, Blumarine, Giorgio Armani, Ermanno Scervino, Trussardi, Versace, Dolce & Gabbana, Gianfranco Ferré e Roberto Cavalli - ma anche al debutto di nuovi designer come Basharatyan V. Da segnalare infine, il ritorno di Maurizi Pecoraio, Sergio Zambon e Bruno Magli. E il debutto del marchio Sw1 di Stuart Weitzman
Nonostante, questa stagione, non si siano registrate polemiche intorno alla programmazione del calendario con i grandi nomi spalmati su sette giorni forti, alcune sfilate sono ancora "off". Domani, per cominciare, presenteranno le loro collezioni, fuori calendario, Kristina Ti, al Museo della Permanente, ed Elena Mirò nella sede della Fondazione Pomodoro. Ma sono off anche Genny, il 25 febbraio e Luisa Beccaria.
Tra gli eventi a margine delle sfilate, domani, si registrano anche l'apertura della boutique milanese di Vionnet, 220 metri quadrati in corso Monforte, e la presentazione del nuovo corso di un altro marchio francese mentre Courreges, che presenterà la sua nuova collezione assieme a una capsule di capi iconici da 10 Corso Como.
an.bi.
stats