Milano Moda Donna: da Gucci molte frecce nell’arco di Frida

Con la consapevolezza di dover alimentare un fatturato di oltre 2,2 miliardi di euro, che fanno del marchio Gucci il brand italiano più desiderato al mondo, Frida Gianninni per la sua collezione autunno-inverno 2009/2010 punta su elementi di sicuro successo commerciale.
La sua donna presentata in passerella sabato 28 febbraio è infatti più aggressiva e seducente che mai, sia quando sceglie i miniabiti, ovvero tuniche in tessuti laminati che ricordano le cotte medioevali aperte sui fuseaux in nappa aderente, sia quando indossa la giacca in persiano con giochi di intarsi sulle spalle sdrammatizzandola con jeans che si fondono negli stivali alti.
Colpi di colore nelle righe e nei maxi pois, che alternano il blu cina o viola al nero a lampi di luce nella vernice nera e nel riflesso dei Lurex e delle pailettes che si rifanno al glittering degli anni ’80.
Positivo nel complesso il parere dei buyer: “Una bella sfilata, che ha visto protagonista una donna disinvolta e sexy. Fantastiche le borse – ha detto Lakis Gavalas di Lakis Gavalas ad Atene –. Mi sono però mancati gli abiti da sera, degni degli Oscar, che la maison è solita proporre”. “Bravissima Frida Giannini – ha aggiunto Pancrazio Parisi di Parisi a Taormina (Me) –. Una collezione super: giusta e moderna l’ispirazione rock. Speciali gli stivali-pantalone in pelle e le maglie in Lurex”.
t.m. e e.c.
stats