Milano Moda Donna: il dualismo sexy-romantico di Versus

Torna a sedurre la linea giovane della maison della Medusa, che si affida per la seconda stagione alla creatività di Christopher Kane, talentuoso protagonista delle passerelle londinesi, sotto la direzione creativa di Donatella Versace.
Il giovane designer di Glasgow, scoperto e sostenuto da Donatella Versace ai tempi della sua vittoria al Lancôme Colour Award del 2005, ha riscritto le coordinate stilistiche del brand, giocando sull’antitetico abbinamento di romanticismo sexy e grinta rock, già esplorato dal womenswear di Gianni Versace nella primavera/estate del 1994.
Di questa collezione Kane, nel suo chirurgico repêchage d’archivio, ha ripreso il motivo dei netti squarci di nudo ritagliati su tubini e mini abiti total black e delle punkeggianti spille da balia che, per la primavera/estate 2010, esibiscono la testa del leone (simbolo di Versus) e vivaci coloriture dai riverberi metallici.
Queste strategiche evocazioni d’archivio, unite al parziale riutilizzo della maglia di metallo per alcuni capi d'effetto, ridefiniscono l’identità del marchio che, messe da parte le caleidoscopiche fantasie del passato, opta per lunghezze mini, panneggi non troppo movimentati, interventi di pizzo, giochi di pieghe e applicazioni di neoprene intagliato al laser. Colori-vedette del nuovo corso di Versus sono il nero, il mastice e il rosso, che animano anche gli accessori stagionali, sui quali si impongono tintinnanti file di catenelle.
r.m.
stats