Milano Moda Donna: il neoclassicismo cozy-chic di Max Mara

Esaltano la preziosa sobrietà di materiali e lavorazioni di pregio le nuove proposte femminili del marchio di Reggio Emilia, che per il prossimo autunno-inverno opta per silhouette allungate e proporzioni moderatamente ampie.
Max Mara ha riletto con programmatica coerenza i rassicuranti codici sartoriali che l’hanno resa celebre, eleggendo a stagionali leitmotiv della sua collezione le maniche a kimono dai profili rimboccati e le annodature stile foulard.
Queste ultime movimentano con sinuosi panneggi i colletti di alcuni austeri modelli di giacche, che rinunciano ai tradizionali revers e sottolineano il punto vita di una serie di gonne di proporzioni bon ton.
“In questo momento – ha dichiarato Laura Lusuardi, fashion coordinator del brand – abbiamo sentito il bisogno di ribadire la nostra vocazione neoclassica e di rileggere in chiave rilassata lo chic contemporaneo con un uso disinvolto delle sovrapposizioni”.
Il risultato di questo rinnovato progetto estetico esalta il purificante nitore di tagli e dettagli cozy-chic, che dominano avvolgenti cappotti a vestaglia con sfondi piega posteriori, tuxedo da sera spruzzati di paillettes ton sur ton e rigorosi abiti da sera che scoprono a sorpresa la schiena.
“Nella nostra collezione – ha concluso Lusuardi – abbiamo anche voluto esprimere un rarefatto senso di ricchezza attraverso l’uso e la valorizzazione di tessuti di alta qualità come il cashmere, l’alpaca e il puro cammello, declinati in una sobria palette cromatica all’insegna della naturalità”.
r.m.
stats