Milano Moda Donna: il romanticismo fané di Alberta Ferretti

Evanescenti languori neoclassici e filtrate suggestioni preraffaellite si assommano e confondono nella collezione del brand ammiraglio di casa Aeffe, che esalta la seduzione senza peso di novelle vestali contemporanee.
Il tocco felice della stilista emiliana ha saputo rinnovare il fortunato repertorio di eterei abiti drappeggiati che l’hanno resa celebre con una rinnovata gamma di sofisticate nuance polverose. L’immagine della sua nuova donna, romantica e un po’ malinconica, è esaltata nella sua fragile fisicità da un tailoring che, quando non opta per un’arioso senso di verticalità, accentua con dolcezza la rotondità della schiena e dei fianchi.
Prevalgono le lunghezze sopra il ginocchio, le nervature e gli incroci a vista, i colletti da collegiale rétro (nei severi spolverini ad A), gli effetti doppiati, le scollature monospalla e le bretelline multiple.
Molto rappresentato è il motivo naturofilo dei rami fioriti, che da semplice ricamo piatto diventa evocativa applicazione tridimensionale su ispirate creazioni da sera, un rimando ai capolavori sartoriali anni Trenta.
r.m.
stats