Milano Moda Donna: ora tocca ai giovani

Ultime battute per la fashion week milanese, il cui sipario si chiuderà dopodomani alle 15: venerdì e sabato ad andare sotto i riflettori di Milano Moda Donna saranno le nuove leve del prêt-à-porter, con il progetto New Upcoming Designers e il pool internazionale di White Club.
Domani, oltre alla giovane libanese Milia M. (in programma al Milano Fashion Center alle 13.45), debutteranno sulle passerella di via Valenza 2 Kristian Aadnevik (alle 16.30) e Soft Core by Sergio Zambon (alle 17.15), i primi due stilisti del quintetto promosso da White Club, l'associazione no-profit fondata da Andreina Longhi e Massimiliano Bizzi (sostenuta dal Comitato Lombardia della Moda e CNMI) che mette in rete creativi emergenti e meritevoli con le principali aziende produttive, buyer, stampa e opinion leader del settore. Gli altri tre - Klavers van Engelen, Mikio Sakabe e Steinunn - sono invece in programma (sempre in via Valenza 2) sabato 23, rispettivamente alle 12.45, alle 13.30 e alle 14.15.
Dopodomani toccherà anche ai talenti di New Upcoming Designers, evento che alla sua seconda edizione sarà suddiviso nelle due performance Regeneration e Next Generation, con appuntamento alle 12 al Milano Fashion Center in Sala Spiga.
Il primo, promosso da CNMI in collaborazione con la Camera di Commercio e Lectra, accenderà i riflettori sui quattro vincitori del concorso Next Generation, premiati tra oltre 120 candidati da una giuria composta da Titti Matteoni (direttore di Fashion), Anne Marie Paltsou (rappresentante per l'Italia di Saks Fifth Avenue), Giulia Pirovano (direttore di CNMI), Danda Santini (direttore di Elle), Roberta Valentini (Boutique Penelope) e Sanzio Zappieri (Zappieri Moda Diffusione). Si tratta delle collezioni di Vanessa Cinquemani, Elena Pignata e Valentina Vizio, Maurizio Iapicca e Giulia Burrascano. Regeneration, in collaborazione con il Comune di Milano, sarà invece rappresentato dalla sfilata di due brand in crescita: Andrea Turchi e Archivio Privato di Alberto Zambelli, stilisti che hanno già fatto parte con successo del progetto Incubatore della Moda e che oggi proseguono autonomamente nel proprio percorso imprenditoriale.
a.t.
stats