Milano Moda Donna: si rincorrono le indiscrezioni sulle nuove location

In attesa della conferenza stampa del prossimo 26 luglio - cui interverranno Mario Boselli (presidente della Camera della Moda), il sindaco Moratti, Giovanni Terzi (assessore alla Moda) e Carlo Sangalli (presidente della Camera di Commercio del capoluogo lombardo) -, si moltiplicano le voci sulle nuove location delle sfilate del prêt-à-porter femminile. Con molte supposizioni e qualche certezza.
La manifestazione, in programma dal 22 al 28 settembre, è la prima del nuovo corso che prevede l'utilizzo di sedi alternative alla Fiera, dopo la decisione di abbandonare il Milano Fashion Center di via Gattamelata.
Bocche cucite dal team di Cnmi in via Morone, ma attraverso le voci che si rincorrono tra gli addetti ai lavori e che vengono puntualmente riportate dalla stampa quotidiana si è in grado di delineare un quadro sempre più chiaro: è sicuro, per esempio, che il 24 settembre si rinnoverà l'appuntamento in piazza Duomo con la collezione C'n'c disegnata da Ennio Capasa, e che Blumarine si è accaparrata per tre stagioni Palazzo Serbelloni in corso Venezia, mentre John Richmond dovrebbe, come di consueto, calcare la passerella allestita ai Giardini di via Palestro.
Stabilito questo, si entra nel territorio dei "si dice": a Milano non mancano le location d'impatto, come la Villa Reale di via Palestro, la Caserma Teulié, il Castello Sforzesco (che, tra l'altro, ospiterà l'8 settembre il défilé di On Stage, l'iniziativa di Milano Unica sui giovani stilisti), Palazzo dei Giureconsulti e Palazzo Reale, ma anche il quartier generale della Provincia Palazzo Isimbardi, Palazzo Clerici e il vicino Circolo Filologico, quest'ultimo magari per gli eventi più ristretti. Senza contare aree pubbliche come l'Ottagono, i portici di piazza Duomo e via Dante. Anche il fascino austero di piazza Affari sarebbe perfetto per gli appuntamenti della moda, così come il grattacielo in vetro della Regione in Melchiorre Gioia potrebbe fare gola a molti, sempre che entro settembre gli spazi che dovrebbero essere adibiti a eventi e incontri siano pronti e agibili.
Per uno strano caso del destino, anche Parigi e New York volteranno pagina: dal 28 settembre al 7 ottobre, le sfilate nella capitale francese abbandoneranno lo storico quartier generale del Carrousel du Louvre, a favore di due tendoni nei pressi del ponte Alexandre III e di altre strutture sparse per la città. Quanto alla Mercedes-Benz Fashion Week, dal 9 al 16 settembre approderà al Lincoln Center, dopo anni di permanenza a Bryant Park, all'insegna del motto "New location, same excitement".
a.b.
stats