Milano Moda Showroom ai blocchi di partenza

Al via il progetto Milano Moda Showroom promosso da Camera Nazionale della Moda Italiana, che ha reso noto stamattina l’elenco ufficiale dei 504 marchi del prêt-à-porter aderenti all’iniziativa.
Scaturita dalla neonata Consulta Milano Moda Donna, si tratta di una proposta innovativa che in parte scardina i ritmi ormai consolidati delle manifestazioni milanesi intorno alla settimana delle sfilate, collocando le date dell’inizio della stagione di vendita in un periodo stabilito, compreso fra il 20 e il 31 gennaio, circa un mese prima di Milano Moda Donna. "L’intento - fanno sapere dalla Camera - è quello di coordinare e promuovere questo momento commerciale e nello stesso tempo dare maggiore risalto alla presentazione delle collezioni".
Milano Moda Showroom racchiude gli appuntamenti di esposizione e di vendita dei marchi del ready-to-wear presentati negli showroom in un elenco ufficiale, che verrà promosso e pubblicato sui maggiori quotidiani nazionali e diffuso, a cura di Cnmi, per informare buyer e operatori della moda, con il chiaro obiettivo di conferire organicità e ufficialità alla presentazione delle pre-collezioni uomo e donna autunno-inverno 2006/2007, ma anche di agevolare il lavoro degli operatori di settore.
Milano Moda Showroom, inoltre, si pone come apripista per una totale riorganizzazione del calendario della moda femminile milanese, suggerendo di anticipare lo svolgimento di tutti i saloni che gravitano intorno alla fashion week nel periodo fissato per Milano Showroom, in modo da creare un forte momento di richiamo internazionale sul capoluogo lombardo e alleggerire, al tempo stesso, i giorni delle sfilate.
Così i vertici di MilanoVendeModa, Micam e Mipel - che la Camera ha incontrato prima di Natale per analizzare la fattibilità della proposta - hanno accolto l’invito fattivamente e stanno valutando la possibilità di modificare le loro scadenze, compatibilmente con la disponibilità degli spazi fieristici e con i problemi organizzativi interni. Mentre rimane invariato l’attuale posizionamento di NeoZone, White e Cloudnine che, secondo il parere di Raffaello Napoleone, a.d. di Pitti Immagine, "risponde perfettamente alle esigenze delle aziende di ricerca che vi espongono, dei buyer e della stampa".
c.b.
stats