Milano Moda Uomo ai blocchi di partenza, nessuno gioca fuori calendario

Torna l’appuntamento con Milano Moda Uomo, in programma da sabato 20 a martedì 23 giugno. Sotto i riflettori dell’evento organizzato e promosso da Camera Nazionale della Moda Italiana, 93 collezioni, di cui 41 sfilate per 39 marchi e 34 presentazioni, di cui 20 su appuntamento. Nessun fashion show si presenta fuori calendario.
“Dopo un gennaio un po’ sottotono, con il 20% circa di défilé in meno rispetto alla stagione precedente, oggi abbiamo ben 12 collezioni in più e un’ottima distribuzione dei marchi, che non ha visto i soliti problemi di sovrapposizione”, ha dichiarato soddisfatto Mario Boselli, presidente della Cnmi.
Tra le new entry, hanno scelto la passerella Canali e Z Zegna (rispettivamente lunedì 22 e martedì 23) e hanno invece puntato sulla presentazione Caruso, Downtown Arts District, Fiume, Io Ipse Idem, Jeckerson, Marani + -, Marc Jacobs, Nanibon, Nero Perla e Uman.
Ermenegildo Zegna apre la fashion week con l’omonimo marchio (in programma tre minisfilate con 28 uscite) e la chiude con Z Zegna, marchio giovane e innovativo dell’azienda, che passa a Milano dopo tre stagioni newyorkesi. “La Grande Mela rappresentava bene lo spirito innovativo e un po’ sovversivo della linea – ha spiegato Anna Zegna, image director dell’azienda – ma i tempi sono cambiati ed è ora di affermare in modo corale il ruolo del capoluogo lombardo per la moda maschile, non solo in termini di tendenze, ma anche di volumi e fatturato”.
In città sono attesi circa 10mila operatori del settore provenienti da tutto il mondo. Numerosi anche gli eventi culturali tra cui, sabato 20, la presentazione a Palazzo Clerici del progetto “Dalla tradizione allo sviluppo delle esclusività”, lanciato dalla Camera per valorizzare le eccellenze tessili e sartoriali della Regione Campania. Domenica 21, invece, ci sarà la serata “Arte e Moda” a Palazzo Reale, organizzata dalla Cnmi e dal Comune di Milano, in occasione delle rassegne su Monet, Bob Wilson e della mostra “Magnificenza e Progetto”.
Il 23 giugno andrà invece in scena un esclusivo concerto con musica di Giuseppe Verdi destinato a soli 100 ospiti, tra cui giornalisti, buyer e stilisti.
Gli appuntamenti per il pubblico, invece, sono in piazza San Babila (dove da sabato a martedì si riaccenderà un maxi schermo con le sfilate delle collezioni primavera-estate 2010) e in piazza della Scala. Qui, sabato alle ore 21, chiunque potrà assistere gratuitamente a Milano Moda-International Fashion Show 2009, dove, presentate da Jo Squillo, sfileranno le più belle creazioni femminili autunno-inverno 2009/2010 e primavera-estate 2009 di Giorgio Armani, Gianni Versace, Roberto Cavalli, John Richmond, Blumarine, Luisa Beccaria, Byblos, Diesel, Dsquared2, Salvatore Ferragamo, Gianfranco Ferré, Krizia, Iceberg, Laura Biagiotti, Frankie Morello, Aquilano e Rimondi, Ermanno Scervino e Missoni. Special guest internazionale, Vivienne Westwood.
Oltre che alle griffe più blasonate, l’evento darà visibilità alla creatività degli emergenti del progetto Fashion Incubator: Andrea Turchi, a.VE ante vesperum edicta, Chicca Lualdi Beequeen, Gilda Giambra, Federico Sangalli Milano, Leitmotiv e San Andres Milano.
La serata (organizzata da TvModa con il patrocinio della Camera e del Comune) vedrà salire sul palcoscenico anche numerose popstar e sarà trasmessa lunedì 29 giugno alle 22.30 su Italia 1.
m.g.
stats