Milano Moda Uomo: i bermuda di Emporio, le righe di Iceberg e da Gucci partiture floreali su seta

L'Emporio Armani vira sull'impeccabile: solo Giorgio Armani riesce a rendere eleganti i bermuda, che spuntano dalle giacche in Principe di Galles o a spina di pesce (nella foto). La linea dei calzoni corti deriva direttamente dagli anni '50, con piccoli risvolti e pieghe a lama di coltello. Perfino la nappa plongé è tagliata al vivo e termonastrata, per renderla confortevole come un abbraccio. Le novità di Iceberg, John Richmond e Gucci.
Iceberg lancia una tipologia di maglia morbidamente allungata sulla silhouette. Anche le maniche concorrono a ricoprire i polsi e oltre. Dai decori geo-fluo si passa ai cardigan fiammati e si approda agli aranci intensi e agli indaco profondi come il mare. Tutti i tipi di righe per i completi scanzonati.
John Richmond chiude le sue giacche con una mezza cintura - esiste solo sul davanti -, mentre sotto spuntano pantaloni rilassati e corti alla caviglia. Le maglie a velo hanno grafismi volutamente sbiaditi, mentre il ritmo del rock questa volta si esprime con scritte punk, composte di piccoli bottoni che illuminano i revers. Alla camicia imbragata con fasce da paracadute si contrappone la T-shirt con Billie Holiday laminata d'oro sulla schiena. Un omaggio alla voce più lacerante del jazz dallo stilista del rock.
Da Gucci ci si inebria con partiture floreali su seta, che ricordano le seducenti curve Liberty. I completi, stretti e avvitati, non sbagliano bagno di colore con i toni del verde mela, del blu elettrico e dell'arancio. Una martingala profila la schiena anche dei caban verniciati di bianco, invece ai piedi il classico mocassino con la staffa è solo in versione candida.
g.d.b.
stats