Milano Unica anticipa i trend dell’estate 2010

Puntano sulle estremizzazioni stilistiche i macrotrend della primavera/estate 2010, presentati ieri mattina nella semestrale conferenza di Milano Unica che si terrà nel capoluogo lombardo dal 3 al 6 febbraio prossimi.
Per la sua ottava edizione, come ha confermato Alberto Jelmini nel workshop organizzato al Teatro Strehler, la rassegna internazionale di tessuti e accessori che incorpora Moda In, Ideabiella, Ideacomo, Prato Expo e Shirt Avenue, continuerà a svolgersi presso gli spazi di Fieramilano City.
“Una scelta, questa, – ha dichiarato il presidente di Moda In – che, nell’interesse dei nostri visitatori, abbiamo voluto mantenere nonostante la non voluta sovrapposizione della nostra manifestazione con la fiera Munich Fabric Start”. “In uno scenario incerto e difficile come quello attuale – ha dichiarato al nostro magazine Angelo Uslenghi della commissione stile di Milano Unica – la moda e il made in Italy non possono scegliere neutre vie di mezzo ma devono osare soluzioni estreme, che incentivino l’interesse dei consumatori”.
E imprimono proprio un’energizzante scossa innovativa i materiali proposti da “Decor show”, uno dei quattro temi guida scelti dalla fiera milanese per interpretare le atmosfere della primavera/estate 2010. “Questa tendenza – ha spiegato Uslenghi nella sua ispirata relazione – rilancia il massimalismo che guarda con spirito sartoriale e occhio moderno all’afro-chic, all’eleganza tribale degli Indiani d’America e al look bohémien dei Rom”.
Di segno opposto sono i tessuti che animano i temi “Tecno essenzialità" (un inno alla semplicità di gazar e chiffon trasparenti, maglie “collant”, goffrature cellulari e micro motivi ritmici) e “Dinamismo chic” (influenzato dalla filosofia bio e dall’abbigliamento dei nuovi viaggiatori urbani). La rilettura sofisticata del vintage detta invece le coordinate stilistiche del trend “Ricchezza light”, che propone superfici sabbiate, ombreggiature, effetti ossidati, bruciature al laser, reti e fustellature.
“Un ruolo chiave - ha affermato Uslenghi - avranno nelle collezioni della primavera/estate 2010 gli accostamenti cromatici studiati secondo originali armonie che, per la prima volta, la nostra équipe di creativi ha voluto indicare nella nostra brochure stagionale”. Proprio a questi input stilistici si sono rifatti anche i prototipi industriali dei tessuti e degli accessori presentati, sempre nell’ambito del workshop odierno, dagli espositori che, per l’ennesima volta, hanno aderito al progetto Touch Me. Dopo Milano, oggi le “direction” di Milano Unica sono presentate per la prima volta all’Auditorium della Cultura e dell’Economia di Prato.
r.m.
stats