Milano perde due posizioni nella classifica delle migliori città europee

Secondo l’indagine European Cities Monitor, pubblicata annualmente da Cushman&Wakefield Healey&Baker, Milano perde due posizioni, scendendo a quota 11 nella classifica delle migliori città europee dove avere una sede d’affari. Roma, invece, rimonta di uno step al 25esimo posto. Leader resta Londra, seguita da Parigi e Francoforte.
European Cities Monitor si basa su interviste realizzate a senior manager o al board director di 500 società primarie in Europa. Questa ricerca esplora le più importanti tematiche che le aziende prendono in considerazione quando scelgono una nuova location e, di conseguenza, valuta le performance delle 30 principali città europee.
Per quanto concerne gli indirizzi con maggiore appeal, Barcellona e Madrid – rispettivamente al sesto e al settimo posto nella graduatoria, dopo Bruxelles e Amsterdam – vengono percepite come le località più dinamiche sul fronte delle location d’affari.
Tra gli elementi di valutazione, gli intervistati reputano l’“accesso ai mercati” il fattore più importante, così come sono discriminanti la viabilità e la comunicazione cittadina. Ovvero, oltre alla congestione del traffico, viene valutata l’efficienza, prima, dei trasporti pubblici in ambito urbano, poi, di quelli extraurbani.
Seguono nella hit parade dei plus che rendono le città più appetibili, gli aspetti legati ai costi, mentre la qualità della vita viene indicata tra le voci meno importanti.
Nell’analisi svolta da C&W H&B si evidenzia anche l’interesse crescente nei confronti dei Paesi dell’Europa Centrale ed Orientale, non solo come destinazione per l’outsourcing, ma anche per l’apertura di nuovi uffici. Varsavia, in questo ambito, sembra che sarà nei prossimi cinque anni la località più gettonata, seguita da Mosca, Praga e Budapest. In Europa Occidentale si punterà, invece, su Parigi.
Al di fuori del Vecchio Continente, la lista è dominata, oltre che da New York, dalle città cinesi e indiane. Al primo posto vi è, infatti, Shanghai seguita da Pechino, la Grande Mela, Nuova Delhi, Bombei, Hong Kong e Sydney.
e.c.
stats