Milano: polemiche su un progetto per rendere il Quadrilatero della moda un’isola pedonale

Un’isola ambientale nel centro storico, all’interno dell’area compresa fra piazza San Babila, corso Matteotti e via Manzoni, potrebbe essere creata entro i prossimi due anni a Milano. Ieri l’assessore al Traffico, Giorgio Goggi, ha illustrato a Palazzo Marino un progetto che fa discutere.
Come riportato dal quotidiano Il Corriere della Sera, con l’avvio del nuovo parcheggio di piazza Meda nel 2006 dovrebbe arrivare anche il provvedimento di chiusura al traffico (esclusi i residenti) di un tratto di via Montenapoleone (da via Verri a corso Matteotti), ma anche di via Bigli, via Sant’Andrea e via Bagutta, con "razionalizzazione" del traffico nelle vie San Paolo, Hoepli e Agnello: in altri termini, cambierebbero alcuni sensi di marcia, il che disorienta numerosi abitanti del quartiere, ma non solo.
Critiche anche a proposito del piano di ripavimentazione del Quadrilatero, che verrebbe a costare 17 milioni di euro. Un intervento ambizioso che, secondo molti, viene in secondo piano rispetto ad altre migliorie più urgenti ma non ancora attuate al 100 per cento, per esempio una più attenta manutenzione stradale e un’illuminazione più adeguata di via Montenapoleone. "Il vero decoro di quest’area sono le vetrine", ha sottolineato sul "Corriere" la presidente dei commercianti di Montenapoleone, Claudia Buccellati.
a.b.
stats