"Milano studia la moda": buona l'adesione alla prima giornata

Circa un migliaio fra studenti e addetti ai lavori hanno partecipato alla giornata inaugurale della kermesse "Milano studia la moda" organizzata dal Comune di Milano, inaugurata con una tavola rotonda moderata da Franca Sozzani (direttore di Vogue Italia) e da un défilé collettivo.
Durante l’incontro di apertura al Gilli Cube di Viale Sturzo, sede della tre giorni sulle fashion school, il presidente della Camera della Moda Mario Boselli ha invitato gli stilisti senior a entrare in partnership con i colleghi più giovani, acquistando per esempio quote di minoranza nelle loro società.
E, data l’adesione entusiastica alla kermesse di alcuni big - da Roberto Cavalli, presente con la figlia, ad Alessandro Dell’Acqua - c’è da sperare che l’appello di Boselli non resti inascoltato.
Oggi seconda puntata con una formula analoga: momento di riflessione al mattino – si è infatti parlato stamattina de "La moda come settore chave del made in Italy" - e sfilata al pomeriggio, non più collettiva ma suddivisa in singole uscite, scuola per scuola.
A uno degli istituti partecipanti sarà riservato un riconoscimento alla creatività, decretato da una giuria di giornaliste presieduta dall'instancabile Franca Sozzani. Ma per sapere il nominativo prescelto bisognerà aspettare domani, giorno di chiusura della manifestazione.
a.b.
stats