Milanovendemoda: visitatori in tenuta grazie all’Est Europa

Flessione dei buyer europei e aumento dei visitatori in arrivo dai Paesi dell’Est: grazie a questa compensazione, gli organizzatori di Milanovendemoda parlano di bilancio in tenuta. In totale sono stati 7 mila (contro i 7.827 della scorsa edizione) i compratori intervenuti alla rassegna dell’abbigliamento femminile, conclusasi ieri.
“I numeri risultano più o meno in linea con le scorse edizioni, che di questi tempi è un successo – dice a fashionmagazine.it Emanuela Forlin, direttore del salone –. Abbiamo condotto una grande operazione di fidelizzazione sull’Est europeo, che ha dato i suoi frutti. Una piacevole sorpresa l’abbiamo avuta anche dalla presenza degli orientali, che in genere sono sempre meno propensi agli spostamenti”.
“Certo, viviamo una fase difficilmente interpretabile – continua Forlin –. I meccanismi del mercato si fanno sempre più complessi e girano a velocità sempre più sostenuta. Stiamo cercando di tenerci al passo, di decodificare i segnali per poi tradurli in una fiera aggiornata, che sia sempr un valido supporto per gli addetti ai lavori”.
Corrado Peraboni, amministratore delegato di Fiera Milano Expocts, aggiunge un invito a una maggiore cooperazione tra i saloni milanesi della donna: “Nonostante il momento difficile, le manifestazioni registrano una sostanziale tenuta, ma ciò non è più sufficiente. Il lancio del marchio ‘Made in Milano’ è stato il primo importante passo verso la creazione di un sistema fieristico della moda integrato, tuttavia le aziende ci chiedono ora di andare oltre, con un progetto unico condiviso da tutti gli organizzatori che operano nel capoluogo lombardo”.
L’esempio da seguire, secondo Peraboni, “è quello di Milano Unica, la kermesse che ha riunito, sotto un solo cappello e in un solo luogo, le cinque principali manifestazioni tessili e che, fin dalla prima edizione, ha fatto registrare un incremento tangibile nel giro d’affari dell’intero settore”.
Intanto Milanovendemoda prepara il trasloco. Con quest’ultima edizione del 2008, che ha riunito 250 collezioni, il salone ha salutato i vecchi padiglioni di Porta Carlo Magno: il prossimo appuntamento, in calendario dal 27 febbraio al 2 marzo 2009, si svolgerà nell’area espositiva del Portello.
m.b.
stats