Mipel apre i battenti a Fieramilano

Si rinnova l’appuntamento con Mipel, il Mercato Internazionale della Pelletteria e degli Accessori, di scena da domani fino al 6 marzo a fieramilano, in parziale concomitanza con le rassegne Micam, Mifur e Mido. Si delineano intanto i primi tratti dell’annus horribilis della pelletteria made in Italy, che nei primi 11 mesi del 2009 ha evidenziato un calo nell’export del 20% a 2,4 miliardi di euro circa.
Secondo i dati diffusi dal salone, le vendite hanno risentito soprattutto in Russia (-46,2%), Turchia (-38,2%), 3 Stati Uniti (-34,8%). In controtendenza la Corea del Sud (+8,2%) e Austria (+6,1%). Una flessione più contenuta ha invece riguardato i consumi interni: -1,3%, a 1,6 miliardi di euro. La contrazione generale ha inciso profondamente sui livelli produttivi del settore, segnando sensibile una diminuzione del valore (-19%), che si attesta a 3,1 miliardi di euro.
L’esposizione milanese si sviluppa su superficie di circa 30mila metri quadri, che ospiteranno oltre 410 espositori (di cui 94 sono new entry), un numero confortante perché sostanzialmente in linea con le passate edizioni. La manifestazione sarà suddivisa in tre aree tematiche: la Galleria, dedicata ai grandi marchi, l’area Glamour, focalizzata sul prodotto di media e alta gamma e gli spazi Fashion Trend e Accessories Trend, che ospitano le creazioni più giovani e innovative.
Anche nell’ambito di questa 97esima edizione trova posto l’area Vintage, una sorta di luogo della memoria dove ritrovare capi datati diventati di culto.
m.g.
stats