Miroglio: fatturato in crescita nel 2005

Il gruppo Miroglio ha chiuso il 2005 con un fatturato in leggera crescita, assestandosi su 891 milioni di euro (contro gli 875 del 2004), con un utile netto in linea con l’anno precedente. La divisione abbigliamento Vestebene ha raggiunto quota mille boutique.
A breve il bilancio consolidato, che porterà il gruppo, con il valore di produzione, a superare i 900 milioni di euro.
Gli investimenti sono passati da 51 a 81 milioni di euro e, parallelamente, il numero dei dipendenti ha raggiunto quota 8.486 (+629 addetti rispetto all’anno precedente), con una crescita dell’occupazione sul territorio italiano di 300 unità, per lo più impiegate nell’area commerciale e distributiva del settore abbigliamento.
All’interno del gruppo, la divisione abbigliamento Vestebene ha registrato un incremento del proprio peso grazie soprattutto alla politica retail, che ha portato la società a raggiungere mille boutique con le proprie insegne: Motivi, Oltre, Elena Mirò, Caractère, Fiorella Rubino, Sym (presente sul mercato francese) ed Elegant Prosper (mercato cinese).
Oltre all’inaugurazione di circa cento negozi, il 2005 è stato caratterizzato anche dal lancio del nuovo marchio C’est Comme Ça e dalla joint venture della Divisione Tessuti in Cina, con un investimento di 10 milioni di euro, finalizzato a rilevare una tintoria e la costruzione di una tintoria per filati per maglieria.
a.t.
stats