Miroglio illustra la joint-venture con Gilles Rosier

Debutterà il 28 febbraio durante Milano Moda Donna il prêt-à-porter di lusso della Maison Gilles Rosier, la joint venture nata dal sodalizio tra lo stilista francese e il gruppo Miroglio, che con questo progetto mira a entrare nel settore del lusso. Dopo l'esordio della linea femminile sarà presentata a giugno anche la collezione maschile, mentre per la primavera/estate 2005 è previsto il lancio sul mercato degli accessori e successivamente lo sviluppo di altre licenze.
Secondo i termini dell'accordo, siglato a fine dicembre 2003, Gilles Rosier si occuperà da Parigi della parte creativa e dell'immagine della griffe che porta il suo nome, mentre il gruppo tessile-abbigliamento gestirà l'organizzazione e le fasi di produzione e distribuzione. A tal fine, nella sede di Alba, è già stata creata una struttura ad hoc coordinata da Riccardo Adamo, amministratore delegato della newco, che insieme al management team ha focalizzato il primo obiettivo di fatturato: raggiungere i 50 milioni di euro entro cinque anni. "Gli investimenti per sviluppare l'intero progetto saranno commisurati ai traguardi da raggiungere - ha dichiarato ieri a Milano, durante un incontro con la stampa, Giuseppe Miroglio, presidente della maison Gilles Rosier e direttore generale della Vestebene-Miroglio -. Intanto abbiamo già stanziato alcuni milioni di euro che sono serviti per dare il via all'operazione".
Il primo step della nuova partnership sarà il lancio della linea di prêt-à-porter femminile che sarà venduta nei 200 migliori department store e boutique del mondo, collocandosi così nella fascia lusso del mercato. "Sarà una distribuzione molto selezionata - ha spiegato Riccardo Adamo -. Vogliamo essere presenti solo all'interno dei top retailer a livello worldwide. Nella prima stagione confidiamo di raggiungere i settanta punti vendita". A giugno, durante Milano Moda Uomo, sarà presentata la collezione maschile, anch'essa prodotta dal gruppo Miroglio, mentre è in fase di trattative la licenza per gli accessori come borse, scarpe e piccola pelletteria. "Con il consolidamento del brand - ha concluso Giuseppe Miroglio - abbiamo in programma di creare una seconda linea e siglare altre licenze, ad esempio, per gli occhiali e i profumi".
v.s.
stats