Moda: diminuisce l’export verso gli Stati Uniti e crescono le importazioni

Se le esportazioni totali italiane negli Stati Uniti sono cresciute nel primo trimestre 2005 del 6,7%, invece l’export di calzature, borse, piccola pelletteria, articoli da viaggio e cuoio è sceso di ben il 12,2%. Molto più contenuta la flessione delle vendite oltreoceano dei prodotti tessili (-1,8%) e dell’abbigliamento (-0,6%).
A renderlo noto è l’Assocamerestero, che ha divulgato i dati elaborati dall’Istat secondo cui le importazioni di scarpe, borse e cuoio sarebbero invece salite del 34,1%, mentre gli acquisti di pellicce e articoli d’abbigliamento di origine americana sarebbero cresciuti addirittura del 51,7%. La voce tessuti ha evidenziato un import in calo del 14,2%.
Secondo le Camere di Commercio italiane dell’area Nafta, riunitesi a Città del Messico, per conquistare nuovi spazi le nostre imprese devono presentarsi sui mercati in modo più aggregato.
v.s.
stats