Moda uomo: il testimone passa a Parigi

Cala il sipario sulla settimana milanese dedicata all'abbigliamento maschile e già il "circo" della moda si trasferisce a Parigi. In un clima incerto a livello nazionale e internazionale si aprono domani le sfilate uomo di Parigi per la primavera-estate 2004, che si concluderanno il primo luglio, tra ritorni e assenze eccellenti.
In calendario tornano nomi importanti come Cristophe Lemaire e Own, ma si registrano anche alcune defezioni di rilievo come Kenzo, che per quest'anno ha deciso di rinunciare alle passerelle, Dominique Morlotti, Mugler, José Lévy e Xavier Delcour. Quest'ultimo in particolare sta pensando a un modo alternativo per presentare le sue creazioni al di fuori dei circuiti ufficiali, ma in contemporanea alla kermesse parigina.
In programma, parallelamente, anche un salone dedicato al menswear, Casabo, che si svolge per la prima volta all'Hotel Saint-James, al 202 di rue de Rivoli, dal 28 al 30 giugno; tra gli espositori più attesi la giovane francese Bali Barret e gli italiani Roberto Collina e Jacob Be.
s.p.
stats