Modaprima: 1.800 buyer per l’ultima edizione firmata Efima

Si è chiusa con un’affluenza di 1.800 visitatori professionali la 59esima edizione di Modaprima, salone milanese delle collezioni moda e accessori per la distribuzione organizzata, il grande dettaglio e le catene di negozi.
Dal prossimo anno la gestione della fiera, attualmente in mano a Efima, passerà a Pitti Immagine, in base a un accordo tra Smi-Ati e Centro di Firenze per la moda (si veda fashionmagazine.it del 16 e 17 novembre). L’ente fiorentino ha iniziato a collaborare con Modaprima già durante quest’ultimo appuntamento, commissionando un’indagine quantitativa e qualitativa all’Osservatorio Cermes-Bocconi e allo studio Nets di Bologna, per verificare le esigenze e le aspettative di espositori e buyer, allo scopo di elaborare un programma di crescita e sviluppo del salone.
Quanto ai numeri, la kermesse ha ospitato nei padiglioni di Fieramilanocity 100 collezioni di 75 aziende provenienti da 50 Paesi. I buyer, come accennato, sono stati 1.800, provenienti da 50 Paesi (soprattutto Giappone, Turchia, Spagna, Grecia, Portogallo, Francia, Belgio e Germania). Una cifra, dicono gli organizzatori, non confrontabile con quella delle passate edizioni (2.600 compratori a maggio 2005 e 3.600 a novembre 2004), perché con quest’ultimo appuntamento è stato elaborato un nuovo metodo di conteggio degli ingressi.
g.m.
stats