Modaprima chiude nel segno della stabilità, bene i compratori esteri

Ieri ha chiuso i battenti la 65esima edizione di Modaprima, la tre giorni meneghina dedicata alla creazioni moda e accessori per la grande distribuzione: oltre 180 le collezioni per l’inverno 2009/2010 e i flash della primavera-estate 2009, che hanno attratto 1.881 visitatori negli spazi del Mic-Milano Convention Centre.
Nella classifica delle presenze alla kermesse di Fieramilanocity - che si mantengono sullo stesso livello dell’appuntamento precedente - degli oltre 1.800 visitor intervenuti più del 50% erano di provenienza estera (881 buyer arrivati da oltre 40 Paesi): al primo posto figura il Giappone (180 compratori), seguito da Grecia (+23% rispetto all’ultimo salone), Turchia, Spagna, Portogallo, Russia (+24%), Francia (+20%), Germania, Svizzera, Belgio, Polonia e Stati Uniti; hanno registrato una crescita significativa le delegazioni dei mercati emergenti e dell’Europa dell’Est, raddoppiate quelle cinesi. Il pubblico, inoltre, ha riservato grande attenzione all’area tendenze della fiera, il Fashion Cube.
“È stata una bella edizione di Modaprima - ha affermato Agostino Poletto, vicedirettore di Pitti Immagine, ente organizzatore della rassegna -. Le nostre aziende hanno lavorato bene in tutti e tre i giorni del salone, incontrando un pubblico qualificato di buyer internazionali che hanno apprezzato le collezioni, la qualità dei servizi e il layout della presentazione”.
d.p.
stats