Moncler: Alberto Lavia nominato a.d.

Dal 15 luglio Alberto Lavia (nella foto) sarà il nuovo amministratore delegato del Gruppo Moncler: il suo ultimo incarico in ordine di tempo è stato quello di ceo di Façonnable, marchio francese di proprietà della società libanese M1 Group. Intanto si vocifera che ci sia un'altra new entry, Alberto Da Passano (ex Yves Saint Laurent e Gucci), con l'incarico di responsabile della distribuzione.
"L'ingresso di Lavia rappresenta un ulteriore potenziamento della struttura manageriale" dichiara il presidente di Moncler, Remo Ruffini. In quest'ottica si inserirebbe anche il coinvolgimento di Alberto Da Passano, sul quale però non esistono conferme ufficiali. Tra l'altro, la posizione riservata a Lavia è stata creata ex novo all'interno della realtà con quartier generale in Veneto, che ha fatturato 372 milioni di euro nel 2009, con un incremento del 23% circa sul 2008, grazie al dinamismo non solo dell'omonimo marchio, ma anche delle altre linee: Henry Cotton's, Marina Yachting e Coast+Weber+Ahaus.
Ruffini sottolinea il "momento di grande sviluppo ed espansione dell'azienda", senza far riferimento a un obiettivo che probabilmente sarà raggiunto nella primavera del 2011: la quotazione in Borsa, di cui si parla dall'inizio di quest'anno (vedi fashionmagazine.it del 20 gennaio scorso).
Nel curriculum di Alberto Lavia - che aveva dichiarato di lasciare Façonnable e il Paese d'Oltralpe per nostalgia dell'Italia e per non meglio precisate "nuove opportunità" (vedi fashionmagazine.it del 30 aprile scorso) - spiccano esperienze in Prl Fashions of Europe (licenziatario europeo di Polo Ralph Lauren), La Perla e Kenzo.
Raggiunto telefonicamente da fashionmagazine.it, si dichiara "molto contento: il gruppo è straordinario e la sintonia, anche a livello personale, è stata immediata".
a.b.
stats