Monnalisa: apre oggi la boutique di New York

Si trova nel cuore di Manhattan, a poche centinaia di metri da Bloomingdale's, il monomarca che il brand italiano di abbigliamento infantile Monnalisa apre oggi al 1050 della Third Avenue (62nd Street): uno spazio di oltre 100 metri quadri che potrebbe costituire il primo step di una più articolata espansione oltreoceano.
La boutique, realizzata tramite una società a tre con due partner locali, si sviluppa su un piano e ospita tutte le proposte della collezione, suddivisa in sette linee comprese le scarpe e storicamente dedicata alle bambine, anche se ultimamente ha fatto il proprio debutto il kid firmato Ny&Lon Boy. Il concept, raffinato e rétro, si gioca sull'alternanza di tre colori - rosa, bianco e nero - che contraddistinguono tutte le boutique Monnalisa nel mondo, tra cui quelle avviate lo scorso autunno a Sydney, in Australia, e all'interno del department store Attica di Atene, mentre nella Grande Mela è già attivo uno shop in shop presso Sch Enterprises (22 West 21st Street, vedi fashionmagazine.it del 28 ottobre 2008). In Italia sono presenti monomarca Monnalisa a Milano, in via Spiga 31, Arezzo in via Fabroni e Firenze in via del Corso.
"Il mio motto è 'cavalcare la crisi' - commenta il titolare dell'azienda toscana, Piero Jacomoni -. Per gli Usa questo non è un momento facile, ma esistono concrete possibilità di sviluppo per un marchio come il nostro e non è escluso che, prima di quanto si possa pensare, non si concretizzino novità anche sulla West Coast".
Presente in più di 50 Paesi, con una distribuzione capillare che tocca 1.100 multimarca, Monnalisa fa parte di un gruppo composto da cinque "tasselli": Jafin (il polo amministrativo e finanziario), Monnalisa & Co. focalizzato sul retail, Penta Service per lo sviluppo modelli, il controllo delle materie prime e il taglio automatizzato, Babalai per la creatività, la progettazione e la messa a punto dei prototipi e l'immobiliare P.J..
a.b.
stats