Morgan Stanley passa al contrattacco nel caso Lvmh

La investment bank statunitense Morgan Stanley passa al contrattacco nella vicenda che la vede coinvolta con Lvmh: infatti chiede danni per 10 milioni di euro al gruppo francese che l’aveva citata in giudizio per "unfair treatment", ossia per averla trattata scorrettamente all’interno delle proprie analisi.
Secondo gli avvocati di Morgan Stanley, il procedimento legale intentato contro la banca di investimenti da Lvmh (che aveva richiesto un risarcimento di 100 milioni di euro, vedi fashionmagazine.it del 26 novembre 2002 e del 22 gennaio 2003) rappresenta "un abuso delle regole del sistema giudiziario francese". Lvmh ha tempo di replicare fino al 15 settembre, data in cui è stato rinviato il dibattimento, la cui seconda udienza si è svolta ieri, 26 maggio. Mentre questo tipo di azioni è abbastanza diffuso negli Stati Uniti, in Europa non esistono precedenti.
go
stats