NEWurbanFace: Milano già guarda all’Expo 2015

L’occasione del FuoriSalone avvicina il capoluogo lombardo all’appuntamento di Expo 2015. Fra gli eventi off che hanno caratterizzato la settimana meneghina del design, da segnalare l’inaugurazione ieri di "NEWurbanFace", il rinnovato Ufficio di Informazione e Accoglienza Turistica (IAT), frutto dell’iniziativa congiunta di Provincia e Comune di Milano e del restyling creativo a opera dell’architetto Simone Micheli.
Il nuovo spazio nella centralissima Piazza Duomo, costruito nella sede sotterranea dell’ex Albergo Diurno Cobianchi, non costituirà più un semplice ufficio informazioni, ma si candida a diventare un “salotto urbano” dal carattere polifunzionale, per scambiare, veicolare, diffondere idee, oltre che promuovere “Milano e le sue eccellenze”, come ha dichiarato l’assessore al Turismo, Marketing Territoriale e Identità Massimiliano Orsatti.
“Un luogo di scambio culturale dove Milano si fa conoscere al mondo, e il mondo a Milano” ha proseguito Orsatti, enfatizzando il respiro più ampio del progetto, che insieme alla promozione del savoir faire e delle attrattive turistiche puramente meneghine, si fa vetrina delle province e del Paese intero.
Fra i presenti, l’assessore provinciale agli Affari Generali, al Turismo e alla Moda Antonio Oliverio ha evidenziato, insieme al collega del Comune, quanto la macchina organizzativa messa in moto dalle due istituzioni abbia lavorato alacremente e in totale sintonia negli ultimi tre mesi, superando barriere burocratiche e lentezze amministrative.
Un risultato reso possibile anche grazie al contribuito di sponsor privati che hanno coperto gran parte dei circa 650 mila euro dell’investimento.
“Un’opera permanente donata al capoluogo lombardo”, ha sottolineato l’architetto Micheli, citando le parole dell’assessore della Provincia in merito al carattere duraturo della riqualificazione del Cobianchi, capace di creare un continuo valore aggiunto alla metropoli attraverso le iniziative che ospiterà nei suoi moderni spazi multimediali.
Infatti, nei 1.500 metri quadrati si terranno, accanto all’attività di promozione turistica, eventi, presentazioni e conferenze di cui a breve è atteso un calendario.
La realizzazione di “NEWurbanFace” rappresenta dunque un ambizioso progetto in fieri che diventa a buon diritto la prima vetrina di Expo 2015.
d.p.
stats