Neiman Marcus chiude in profondo rosso il fiscal year

Continuano le difficoltà dei protagonisti della grande distribuzione di lusso in America. Nell’esercizio chiuso lo scorso primo agosto il retailer americano Neiman Marcus ha registrato ricavi pari a 3,6 miliardi di dollari (-21,7% rispetto all’anno prima) e una perdita netta di 668 milioni, dall’utile di oltre 142 milioni del fiscal year 2008. Negative le performance anche dell’ultimo quarter.
Nello specifico del quarto trimestre, il player statunitense ha riportato un giro d’affari in contrazione del 25,6% a 768 milioni di dollari, mentre il rosso di periodo ha raggiunto i 168,5 milioni di dollari (dalla precedente perdita di 35,6 milioni). “Abbiamo fermamente gestito le nostre spese, per arrivare a una riduzione di costi di 183 milioni di dollari”, ha affermato Burton M. Tansky, presidente e ceo del gruppo di Dallas, nel commentare i risultati del difficile esercizio 2009 e le azioni messe a segno per contrastare “la profonda contrazione del nostro business, precipitato con il declino dell’economia”.
d.p.
stats