Neiman Marcus torna in utile nell'anno, ma nel quarter la perdita raddoppia

Dalla sede di Dallas, il Gruppo Neiman Marcus annuncia i risultati del quarto trimestre fiscale e dell’intero esercizio. Il quarter si chiude con una perdita di 61,4 milioni di dollari, quasi raddoppiata rispetto allo stesso periodo del 2010, mentre il bilancio annuale termina con profitti pari a 31,6 milioni, dal precedente rosso di 1,8 milioni.
Nel trimestre archiviato il 30 luglio i ricavi hanno totalizzato 919,7 milioni di dollari (+11,3% e +11% a periodi comparabili) e l’utile operativo si è portato a 17,4 milioni, quasi quadruplicato rispetto al valore raggiunto nel quarto trimestre del 2010. A pesare sul risultato netto (-61,4 milioni), soprattutto la voce “interest expense”, passata da 59,3 a 115 milioni con l’estinzione di parte del debito.
Nei 12 mesi, il turnover del retailer americano è salito a 4 miliardi di dollari (+8,3% e +8,1% a periodi comparabili) e l’ebit si è attestato a 329,7 milioni. Gli specialty retail store, in particolare, hanno totalizzato ricavi per 3,2 miliardi di dollari (+7,8%), mentre il business del direct marketing è salito a 757 milioni (+11%).
e.f.
stats