Nel 2006 Malìparmi punta a raggiungere i 17 milioni di euro (+20%)

Malìparmi consolida la propria posizione sul mercato e punta sui monomarca. L’azienda di Padova, che si appresta a chiudere il 2005 con un fatturato pari a 14 milioni di euro (+22%), prevede di mantenere per il prossimo anno un tasso di crescita del 20%. Un risultato che permetterà di portare avanti il piano di aperture fissato per il 2006.
Il programma si focalizza per il momento sullo sviluppo della rete retail nel Centro-Sud. A febbraio, infatti, saranno inaugurati un monomarca a Roma, nella zona delle gallerie d’arte e degli antiquari, e uno shop in shop a Palermo. Questi due opening si inseriscono nel progetto di riqualificazione della distribuzione di Malìparmi (azienda produttrice di borse, calzature, abiti e accessori) che comprende anche una maggiore penetrazione nei punti vendita, accrescendo la presenza e la visibilità del marchio al loro interno e una espansione verso l’estero, in particolare nel mercato inglese grazie a un accordo con l’agenzia Seven Dials Fashion di Londra.
"La previsione per il 2006 - ha detto Francesco Vanin, neo incaricato amministratore delegato e già direttore marketing della società - è di mantenere, come da piano triennale, il tasso medio di crescita del 20%, che ci permetterà di raggiungere, in chiusura di bilancio, i 17 milioni di euro".
Particolarmente significativo è l’incremento segnato dalla parte abbigliamento, i cui ordini per la primavera/estate 2006 hanno segnato un +41% rispetto alla stessa stagione del 2005. Positivo anche l’andamento delle calzature, il cui aumento in quantità vendute si aggira intorno al 12%.
v.s.
stats