NeroGiardini cresce a due cifre, assume e apre una vetrina a Milano

Continua a crescere a due cifre il fatturato di NeroGiardini, brand marchigiano di calzature presente a Micam, che nel 2008 ha segnato un più 20% e conta di bissare per il 2009. A ribadire l’andamento positivo, arrivano 150 nuove assunzioni e l’apertura il prossimo settembre della terza boutique monomarca a Milano.
Il titolare Enrico Bracalente commenta così la crescita che, dice, è frutto di un forte investimento sulla forza commerciale. “A metà dell’anno scorso - spiega - siamo partiti con un piano di formazione di nuovi venditori che ha immediatamente dato i suoi frutti. Per noi, che siamo abituati a incrementi del 60-70%, il +20% può sembrare poco, ma in una fase recessiva come quella attuale è comunque un ottimo risultato che rende necessaria l’assunzione di circa 150 fra operai specializzati, impiegati e personale nell’indotto”.
Come sottolinea Bracalente, “per fare girare l’economia bisogna far prendere lo stipendio ai nostri dipendenti, che così possono spendere per acquistare i beni che produciamo. In questo momento, noi imprenditori dobbiamo ridistribuire le ricchezze, altrimenti ci troveremo come gli inglesi, che hanno smantellato tutte le produzioni per investire nella finanza virtuale”.
L’imprenditore ricorda come nel nostro dna ci sia l’imprinting artigianale, del saper fare, “che va recuperato, rivalutato e preservato, anche con l’aiuto dello Stato. Il governo potrebbe per esempio detassare gli utili reinvestiti, puntare sulla formazione e promuovere quella cultura del lavoro che genera finanza reale e servizi”.
Fra gli ultimi investimenti di NeroGiardini c’è l’acquisizione di un nuovo spazio – adiacente ai due già attivi - in corso Venezia 9 a Milano, che sarà trasformato in una boutique di 200 metri quadri su due livelli, con sovrastante showroom. L’inaugurazione è prevista per settembre prossimo.
l.sc.
stats