New Gen: i riflettori della London Fashion Week puntati sui giovani

Sponsorizzata dal retailer Topshop, tornerà alla ribalta in occasione della prossima edizione della London Fashion Week (in programma nella capitale britannica dal 14 al 19 settembre, mentre la rassegna The Exhibition at London Fashion Week sarà on stage dal 15 al 18 settembre) un'iniziativa del British Fashion Council molto seguita da buyer e giornalisti: New Gen (New Generation), vetrina dei giovani fashion designer più interessanti del Regno Unito, ma non solo.
A questi nuovi talenti viene offerta la possibilità di salire in pedana, organizzare un evento o allestire uno stand: il prossimo autunno la passerella sarà riservata a Louise Gordin, Danielle Scutt, MeadhamKirkhhoff, House of Holland e Peter Pilotto; usufruiranno di uno stand Anna Vince, Borba Margo, Cooperative Designs (che recentemente ha collaborato con Hussein Chalayan), David David, Emilio de la Morena, Felder Felder, Hannah Marshall, Krystof Strozyna, Mary Katrantzou (diplomata alla Central Saint Martins e conosciuta per le sue stampe originali), Matthew Cunnington/Untitled (un duo vincitore a Hyères), Nicholas Kirkwood, Poltock & Walsh, Sandra Backlund (svedese, scelta nel 2007 da Louis Vuitton per realizzare una capsule collection in maglia), Simone Shailes (a sua volta esperto nel knitwear, formatosi alla Central Saint Martins), insieme ai già citati House of Holland, Peter Pilotto e MeadhamKirchhoff. A Nasir Mazhar, accessories designer, la possibilità infine di dare vita a un happening in una location speciale, Dover Street Market.
Il British Fashion Council ha lanciato New Gen nel 1993, scommettendo su nomi che oggi non hanno bisogno di presentazioni: Alexander McQueen, Matthew Williamson, Julien MacDonald, Boudicca, Sara Berman, Giles Deacon, Jonathan Saunders e, in tempi più recenti, Marios Schwab e Christopher Kane. Un ruolo determinante è giocato da Topshop, che ormai da 14 anni rinnova il proprio sostegno al progetto.
"New Gen - ribadisce Hilary Riva, ceo del British Fashion Council - è il trampolino di lancio per i migliori talenti emergenti di Londra". "Durante questa edizione - aggiunge Mary Homer, managing director di Topshop - abbiamo apprezzato soprattutto i contenuti di individualità e artigianalità dei partecipanti". Da citare, infine, il contributo della London Development Agency sia a questa iniziativa, sia alla London Fashion Week.
a.b.
stats