New York: Y-3 lancia il childrenswear

Come sempre gremita di giornalisti, celebrity e fan, per un totale di quasi mille persone, la sfilata autunno/inverno 2009-2010 di Y-3 si è svolta ieri in uno dei piers che si affacciano sul fiume Hudson. Finale a sorpresa con il debutto del childrenswear.
Il grande spazio industriale è stato vivacizzato dal tocco dell'artista Momo, che ha personalizzato la passerella, trasformata per l'occasione in una installazione psichedelica estesa su 500 metri quadri. Il tocco di questo artista Brooklyn based non si è fermato al solo "involucro" esterno, ma è stato inglobato all'interno della collezione, che ha visto una serie di forme geometriche dai colori vivaci incorporate nei modelli maschili e femminili: per la prossima stagione fredda il binomio Yohji e Adidas ha studiato capi ispirati alle divise militari e alla sartoria giapponese, con uno studio attento delle proporzioni, dettagli tecnici e elementi funzionali tipici dello sportswear.
Yamamoto ha stupito il pubblico presente quando, a sorpresa, ha fatto sfilare anche una mini collezione per i più piccoli: proposte sportive, in sintonia con lo stile Y-3, in nylon nero, abiti oversize con in vista il logo della linea e le immancabili tre righe del brand. "Una linea per il bimbo l'avevo in mente da un po' di tempo - ha dichiarato il fashion designer - ma non ho mai avuto la possibilità di farla prima. Y-3 mi lascia sempre giocare". Ad applaudire, fra gli altri, Milla Jovovich, Veronica Webb e Kim Kardashian.
m.m.
stats