New York: il made in Italy protagonista al salone Coterie

Appuntamento da domenica 21 a martedì 23 febbraio a New York con il salone Coterie, vetrina della moda femminile che, tra le 1.000 collezioni circa on show, annovera anche una selezione di brand provenienti dal nostro Paese, sotto l'egida di Emi-Ente Moda Italia.
Saranno 16, contro le 14 dello scorso settembre, le linee made in Italy che si presenteranno al Jacob Javits Center, su una superficie complessiva di circa 250 metri quadri: Artico, Averardo Bessi, Bettina, Corti, Cristella Milano, Eskey, Gimo's, Mario Portolano, Musani Couture e Stizzoli nell'area "Boutique" della rassegna; Amina Rubinacci, Angela Caputi Giuggiù, Bp Studio, Rossopuro, She's So e Walter Voulaz all'interno di "Contemporary".
"Partecipiamo a questa edizione con molte aspettative - commenta Antonio Gavazzeni, presidente di Emi -. Dopo le grandi difficoltà dei mesi scorsi, con la crisi dei consumi che ha investito in modo pesante il mercato americano, ci approcciamo alle prossime stagioni con una rinnovata fiducia: i segnali di una lenta ma concreta ripresa ci sono e continuare a presidiare l'appuntamento newyorkese è fondamentale per le nostre aziende". Queste ultime, come sottolinea Alberto Scaccioni, a.d. dell'ente nato nel 1983 su iniziativa di Sistema Moda Italia e del Centro di Firenze per la Moda Italiana, "stanno dimostrando grande capacità di risposta, e sappiamo tutti quanto sia alto il grado di innovazione di prodotto che sappiamo esprimere a livello internazionale".
a.b.
stats