New Yorker vince il Mapic Award della moda

Ieri sera al Mapic di Cannes sono stati assegnati, come di consueto, i Mapic Awards: la catena tedesca New Yorker ha primeggiato nella categoria "clothing and fashion accessories". Oggi il salone dedicato agli investimenti immobiliari commerciali internazionali chiude i battenti con un bilancio decisamente positivo.
La cerimonia di consegna dei Mapic Awards è sempre uno degli appuntamenti clou del Mapic: sei le categorie tradizionalmente premiate e, questa volta, 26 i retailer giunti in finale.
L’insegna New Yorker dedicata alla moda giovane – con all’attivo 436 punti vendita – ha avuto la meglio su Aldo, Geox e Accessorize. Nel settore “household & electrical goods” la leadership è stata di Bose, così come EB Games ha dominato nel “leisure”.
Altri vincitori: Tchibo nel comparto “catering outlets”, Franck Provost nel “services” e Douglas nell’ “Health & Beauty”.
L’atmosfera respirata al salone, che come di consueto si è svolto all’interno del Palais des Festival, è stata deciamente frizzante. Il numero degli espositori si è confermato in linea con quello dello scorso anno, 800, anche se girando tra gli stand l’impressione complessiva avuta è che le presenze, se possibile, fossero ancor più qualificate del solito.
Per quanto riguarda, invece, il numero dei visitatori, nell’ordine delle 7.000 unità, nei prossimi giorni verranno forniti i dati di consuntivo ufficiali.
In primo piano al Mapic vi è stata la partecipazione della compagine russa, grande anche la rilevanza dei progetti mediorientali e forte l’attenzione rivolta al mercato cinese.
Un articolo dettagliato sui maggiori progetti presentati al Mapic verrà pubblicato sul numero 1569 di Fashion in uscita il prossimo 9 dicembre.
e.c.
stats