New entry da Christian Dior: arriva Camille Miceli

Dopo esperienze in Chanel e Louis Vuitton, Camille Miceli approderà da fine ottobre in Christian Dior: riportando direttamente al ceo e presidente Sidney Toledano, si occuperà della direzione artistica dei bijoux della griffe, offrendo parallelamente la propria consulenza anche nell'ambito delle proposte in pelle.
Miceli è entrata in Louis Vuitton nel 1997, dopo sette anni all'interno dell'ufficio stampa di Chanel: incoraggiata da Marc Jacobs, stilista del brand di casa Lvmh, nel Duemila ha deciso di focalizzarsi sulla sua vera passione, la creazione, arricchendo la collezione primavera-estate 2004 del marchio con bijoux che hanno subito conquistato critica e pubblico, grazie a un mix di apparente semplicità e originalità. "Gli anni presso Louis Vuitton - ha commentato - hanno rappresentato un punto di svolta per la mia vita. Marc Jacobs mi ha dato la possibilità di esprimermi attraverso i gioielli e gli accessori". Ma Camille ammette di nutrire da sempre "una profonda ammirazione per Dior, una maison la cui storia, creatività e modernità sono simboli di eleganza. Non vedo l'ora di poter mettere alla prova la mia sensibilità, applicandola ai codici estetici del marchio". La supervisione della "fine jewelry" della casa di moda resta nelle mani di Victoire de Castellane.
a.b.
stats